Pedace

Arte e libertà,mostra detenuti Catanzaro

È stata presentata a Catanzaro la mostra "Arte è libertà" che sarà ospitata, dal 14 al 16 febbraio, nella sala "Vincenzo Calderazzo" della Provincia. Le opere in legno sono state intagliate dai detenuti della casa circondariale "Ugo Caridi" di Siano, grazie ad un corso, organizzato dall'Unitalsi, e tenuto dal maestro Pino Mastria. "Portare i detenuti a maneggiare attrezzi di intaglio - ha detto Angela Paravati, direttrice del carcere - è stato molto importante soprattutto per il fatto che si trattasse di attrezzi in mano a detenuti, perché nell'immaginario collettivo un detenuto può essere solo violento, invece non è così". Le opere saranno in vendita e il ricavato devoluto in beneficenza per organizzare dei viaggi a Lourdes. "Iniziative di questo genere - ha detto mons. Vincenzo Bertolone Arcivescovo di Catanzaro - mi trovano solidale e gioisco nel vedere come il detenuto cerca di manifestare la propria anima trasferendola in una opera d'arte che è espressione della sua libertà".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie